Verde Alfieri

Jewelry Design

Chi sono

Verde Alfieri, veneziana di nascita, è figlia del noto editore, giornalista e critico d’arte Bruno Alfieri (nel 1950, organizza a Venezia la prima mostra personale in Europa di Jackson Pollock per Peggy Guggenheim, è stato tra i giurati del premio Compasso d’Oro negli anni ’50, tra i fondatori dell’ADI – Associazione Design Industriale ha diretto riviste di architettura e design come Interni, Casabella e fondato le riviste Metro, Zodiac e Lotus oggi ancora pubblicata).

Verde vive e lavora a Milano dove si è trasferita nel 1982. Dopo gli studi dal 1990 si è occupata principalmente di grafica e comunicazione lavorando per numerose case editrici, per note aziende italiane e dal 1996 nella casa editrice di famiglia.

Formazione artistica

Il suo amore per l’arte contemporanea, nato dalla assidua frequentazione degli atelier di artisti italiani, alle esperienze vissute in ambito famigliare e nella sua città natale, la porta ad avvicinarsi al mondo artistico e in particolare alla digital art fin da metà anni Novanta.

La crescita artistica di Verde subisce una profonda evoluzione nel 2013 quando comincia ad affiancare al suo lavoro digitale la creazione di piccole sculture da indossare introducendo così un aspetto più fisico e materiale all’esperienza maturata nel corso degli anni.

I gioielli di carta

È nel 2014 che la continua sperimentazione, porta Verde a creare la sua prima collezione di gioielli in carta, Labirinti rigorosamente realizzati a mano. In ogni gioiello hanno ampio spazio cromatismi, forme e tecniche di costruzione che sfociano in un’interessante ricerca poco comune nell’ambito della gioielleria artigianale in carta.

Dopo il definitivo abbandono dell’attività di Art Director dal 2015 Verde si dedica alla realizzazione di gioielli contemporanei sviluppando costantemente nuove collezioni dal design unico e innovativo trasformando la carta in preziose opere d’arte da indossare.

Le collezioni di gioielli Verde Alfieri Jewel Design

Cordini (2013), gioielli in corda

È la prima collezione di gioielli realizzata a mano con corde da vela, antecedente a quella in carta, riprende le forme sinuose che caratterizzano le opere digitali Melting Verde.

collana in corda color oro
Collezione Cordini, collana “Ellipsis” in corda da vela color oro, bulloni in ottone, 2015.

Labirinti (2014), gioielli in carta, gioielli eco sostenibili

Una collezione di gioielli d’artista nata dalla sperimentazione di un materiale povero come la carta che permette la realizzazione di gioielli sempre unici ed innovativi, dalla forte connotazione plastica.

collana in carta bianca e nera
Collezione Labirinti, collana “Petals” carta pregiata, filo di metallo, ottone, 2018.
*Click sull’immagine per scoprire la collezione

Parole d’Amor (2015), gioielli in carta riciclata da libri

La continua ricerca ha portato alla creazione di gioielli di natura ancora più eco sostenibile introducendo il riciclo di carta di libri o di riviste.

Click sull’immagine per scoprire la collezione

collana in carta riciclata da libri e carta blu
Collezione Parole d’Amor collana “Blue words” in carta riciclata da libri, carta pregiata blu, perle di ceramica, filo di ottone e chiusura magnetica 2019.
*Click sull’immagine per scoprire la collezione

Dreamers (2019), miniature gioiello

Piccoli personaggi in plastica sono i protagonisti dei racconti racchiusi in questi gioielli. Ogni gioiello, una piccola scultura da indossare, il racconto di un sogno a libera interpretazione di chi li indossa.

collana blu con collage e piccoli personaggi miniatura
Collezione Dreamers, collana “Mothers and Sisters” carta pregiata metallizzata e stratificata, miniature in plastica, collage, ottone, 2019. *Click sull’immagine per scoprire la collezione

Dune (2020) gioielli etnici

Prodotta con carte preziose che richiamano i colori delle terre africane, la sabbia del Sahara, il marrone del legno di Teak, il rosso dei tessuti Masai, talvolta illuminati da polvere d’oro o profumati con il caffè spennellato come acquerello per catturare intense le tonalità richiamando contaminazioni territoriali.

collana etnica in carta e polvere d'oro
Collezione Dune, collana “Dune” in carta pregiata, cordino in ecopelle, filo di metallo, polvere d’oro 2020.
*Click sull’immagine per scoprire la collezione

Unplugged (2020), masterpieces

Composta da pezzi unici o a tiratura limitata in carta, corda, micro knitting in filo di cotone, pietre semi preziose, pittura acrilica, acquerello, filo di ottone.

Il micro knitting utilizzato per la realizzazione di alcuni gioielli di questa collezione è il risultato di una lunga sperimentazione di materiali alternativi che potessero essere abbinati alla carta nella creazione di gioielli unici.

gioiello contemporaneo in carta e micro lavoro a maglia in filo di cotone
Collezione Unplugged, collana “Eunoia” carta preziosa, micro knitting in filo di cotone, pietre dure, perline di ceramica, filo di ottone, 2020.
*Click sull’immagine per scoprire la collezione